Background Patterns

Perchè



BERENGO-CP4 Centro Pompidou, Parigi, 1981, Arch. Renzo Piano, ph. Gianni Berengo Gardin
"Che lo spazio, il vuoto, sia il protagonista dell'architettura, a pensarci bene, è in fondo anche naturale: perché l'architettura non è solo arte, non è solo immagine di vita storica o di vita vissuta da noi o da altri; è anche e soprattutto l'ambiente, la scena ove la nostra vita si svolge". (Bruno Zevi, "Saper vedere l'architettura")

    La qualità della nostra vita è determinata anche dallo spazio della città in cui viviamo.
      Milano è segnata da profonde trasformazioni che ne stanno cambiando radicalmente il volto: nuovi spazi urbani e nuove architetture ridisegnano la nostra città.
        I giovani cittadini hanno gli strumenti per avvicinarsi all’architettura contemporanea, interpretare e fruire con senso critico i nuovi spazi della città? Conoscere le trasformazioni in atto e saperne leggere il contesto culturale ci consente di valutarne la qualità.
          Il progetto “La città cambia, e noi?” vuole portare nelle scuole superiori milanesi un'iniziativa già avviata all'estero: un percorso nella contemporaneità e nello spazio della città per sviluppare negli studenti un atteggiamento consapevole, responsabile e creativo verso lo spazio in cui si vive.