Background Patterns

Arch Lab: “fare” in prima persona



modelli
      blank3
        ARCH LAB stimola la partecipazione attiva degli studenti in un percorso che porta all’interno dei temi del progetto dell’architettura e del disegno della città attraverso un workshop di 4 ore preceduto da una visita a un edificio o a un quartiere recentemente realizzati a Milano.
          blank34
        Una visita precede e introduce le attività pratiche del workshop: l’esperienza dell’architettura è il primo tassello di un processo formativo che avviene attraverso il confronto tra l’esperienza personale degli studenti e gli strumenti di lettura offerti dal docente. Il successivo workshop in aula attraverso l’uso e la realizzazione di semplici modelli consente di sviluppare e sperimentare in prima persona alcuni concetti spaziali.
          blank34
        ARCH LAB si adatta a tutti gli indirizzi scolastici e non richiede precedenti esperienze nel disegno e nella realizzazione di modelli. Il workshop può essere effettuato in un’unica giornata o spezzato in due incontri da due ore, in cui il lavoro iniziato durante la prima sessione si conclude nella seconda. Due gli argomenti proposti, che poter rispondere ai diversi interessi e competenze delle classi.
          Torna a IL MIX DI FORME DIDATTICHE →
            SPAZIO_960X10
            LA FACCIATA
              Il workshop invita ad esplorare la “facciata” degli edifici, “superficie” o “spazio” più articolato che regola i rapporti tra l’edificio e la città.
                Gli studenti sperimentano "facendo" le diverse nature e ruoli di una facciata: involucro che protegge lo spazio interno e ne regola la qualità ambientale, la luce e la privacy; “pelle dell’architettura” che esprime valori, culture, identità; contributo a un paesaggio urbano condiviso, la città, che appartiene a tutti.
                  I ragazzi sono chiamati a considerare gli elementi formali e funzionali, ma anche simbolici e culturali, che concorrono nel disegno di una facciata e ad analizzare le relazioni che i fronti dell’edificio istituiscono con il contesto.
                    Attraverso semplici modelli e disegni, i ragazzi si confrontano con temi come il rapporto interno-esterno, privato-pubblico, innovazione-tradizione e si avvicinano al linguaggio dell’architettura.
                APRIRE L'ISOLATO: COME CAMBIA LA CITTA'
                  Il workshop propone una riflessione sulla complessità degli aspetti che entrano a far parte del disegno dei nuovi quartieri della città.
                    A partire da un contesto dato e utilizzando un modello componibile, gli studenti esplorano con i docenti i temi del disegno della città: la densità, la forma “aperta” e “chiusa” dell’isolato, gli effetti della disposizione dei nuovi edifici sulla qualità dello spazio pubblico (strade, piazze, giardini) e dello spazio privato, sperimentando con il modello diverse configurazioni.
                      A partire dalla loro esperienza, i ragazzi sono chiamati a riflettere su come sia possibile dar forma allo spazio urbano e qualità dello spazio pubblico.
                        La visita ad un'area di recente trasformazione introduce temi e "strumenti" interpretativi propedeutici al workshop, attraverso il confronto "sul campo" tra l'isolato urbano tradizionale e le sue interpretazioni contemporanee.

                    blank2
                  FACCIATA WS1
                  FACCIATA WS-B1
                  ARCHLAB220
                  ARCHLAB220-1